Storia

Nel 1971 a Livorno, un abile artigiano, appassionato di nautica, dà vita ai Cantieri Plastik iniziando la costruzione di una serie di barche in vetroresina con eccellenti e comprovate doti marine .

Data la bontà dei prodotti, ben presto la produzione sarà ampliata e verrà costituita una nuova società con il nome di Space srl.

Dopo 30 anni di attività, e centinaia di imbarcazioni realizzate, la società decide di rafforzare i propri mezzi ed il proprio capitale modificando la denominazione in Cantieri Navali di Livorno s.r.l.

Avvalendosi della collaborazione tra lo studio di progettazione nautica dell’Ing. Giuseppe Arrabito di Livorno e le abili matite dello studio di architettura navale The Design Factory di Milano viene prodotta una nuova serie di imbarcazioni denominate Victoria 30, Victoria 32 e Victoria 36 – nelle versioni Open, Cruiser e Fly.

Con l’andar degli anni la sopraggiunta crisi del settore nautico si fa sempre più sentire in particolar modo nel comparto delle imbarcazioni di qualità costruite su misura per il cliente, costringendo la Società a ridurre la produzione fino a quando la società A.P. Italia forte, di un’esperienza trentennale nell’industria elettromeccanica e cantieristica, rileva tutta la linea produttiva dei Cantieri Navali di Livorno al fine di rilanciare il già noto marchio.

L’obiettivo dell’azienda è quello di costruire e perfezionare la produzione di barche OMOLOGATE SOTTO I 10 Mt., e quindi NATANTI, sicure sull’acqua, ma che offrano anche il comfort e la qualità dei dettagli.